Microsoft Edge arriva su Linux

by admin November 7, 2019 at 4:05 pm

 Il rinnovato browser Edge di Microsoft (basato su Chromium) è ufficialmente in arrivo su Linux, tuttavia non sappiamo quando uscirà o come sarà accolto della community.

La mossa è stata confermata alla conferenza Ignite di Microsoft, che è attualmente in corso a Orlando, in Florida, con una diapositiva che mostrava Linux come una delle piattaforme disponibili per Chromium.

 Purtroppo non sono state fornite informazioni sull’implementazione del browser per Linux; tutto ciò che sappiamo è che sta arrivando.

Il nuovo Edge dovrebbe essere rilasciato il 15 gennaio del prossimo anno, ma nessuna data è stata dichiarata per la versione Linux, con la slide che fa notare che sarà “disponibile in futuro”. 

Il browser Edge per Linux è stato ipotizzato molto in passato (in precedenza, abbiamo visto una slide su Build), poichè Microsoft dichiarò, fin dall’inizio, che voleva coprire tutte le piattaforme.

Ciò include altre versioni di Windows oltre a Windows 10, macOS, e dispositivi mobile – iOS e Android – con Linux che è il pezzo finale del puzzle.

 Rottura col passato 

 Un’altra cosa da considerare è che l’introduzione di Edge per Linux è qualcosa di spinoso in quanto le persone che scelgono una distribuzione Linux spesso lo fanno per staccarsi da Microsoft e Windows (o Apple).

Quindi sicuramente alcuni devoti dell’open source là fuori potrebbero non accogliere un browser Microsoft a braccia aperte, e senza dubbio verrà considerato con sospetto in alcuni ambienti. Non importa quanto Microsoft abbia sponsorizzato l’open source negli ultimi tempi.

Detto questo, ci saranno sicuramente utenti Linux curiosi e potrebbero voler scegliere un’alternativa mainstream a Firefox a causa dei suoi bug di memoria, rendendo Chromium una scelta di gran lunga preferibile sotto alcuni aspetti. Edge funzionerà anche meglio in streaming (per impostazione predefinita, Chrome vi limita a 720p quando guardate Netflix).

Finora anche tutti i feedback dei test su Edge sono stati abbastanza positivi, e questo potrebbe convincere anche i più scettici. Una cosa è certa: sarà sicuramente interessante vedere la reazione provocata dal browser Microsoft su Linux.

Via Windows Latest

Source link

more news from the blog

Add Comment